News

Il percorso delle venti chiese

L’attività di mappatura del patrimonio culturale della Valmalenco prosegue con il censimento degli edifici di culto, le numerose chiese di contrada che, assieme a quelle parrocchiali, sono testimonianza di una tradizione religiosa molto antica e radicata. E’ noto come nel corso della seconda metà del ‘600, condizioni politiche, economiche e demografiche più favorevoli, abbiano portato in tutte le comunità della Valle un forte impulso ad erigere nuove chiese parrocchiali più capienti e più consone alle direttive dettate dal Concilio di Trento e, accanto a queste, a costruire chiese presso le singole contrade, spesso molto lontane dal centro, con la specifica funzione di venire incontro alle esigenze religiose dei frazionisti. In Valmalenco se ne contano più di quindici, oltre alla cinque parrocchiali! Cui si aggiunsero nel corso dei secoli successivi, le chiese d’alpeggio e quelle più recenti. Nei Percorsi della Fede è da oggi online una mappatura quasi completa di questi numerosi edifici religiosi, spesso dimenticati e sconosciuti, benché custodi di testimonianze storiche, artistiche e architettoniche di particolare rilievo culturale.

Oggi queste chiese sono per lo più chiuse al pubblico per ragioni di sicurezza. L’Ecomuseo promuove ogni anno apposite visite guidate durante la stagione estiva.

Per una visita virtuale dei Percorsi della Fede, clicca sulla pagina dedicata.

Data 06/03/2018 Categoria News
Torna all'elenco